Finiture

Il metallo è una categoria che include materiali ben diversi tra loro, sia per aspetto che per qualità. La scelta del materiale riveste importanza fondamentale per la qualità del prodotto finale.
YDF lavora materie prime di alto livello, impegnandosi a ricercare ogni volta il materiale più idoneo al tipo di prodotto.

Di seguito alcuni dei metalli che abitualmente trattiamo:

finiture-metalli
blocco18

Finiture

Acciaio

È una lega composta principalmente da ferro e carbonio, i cui usi sono innumerevoli, come anche le varietà in cui viene prodotto. Le tecniche di produzione dell’acciaio si sono innovate e diversificate, per cui oggigiorno esistono molteplici tipologie di acciai, ciascuna relativa a diverse esigenze progettuali e di mercato.

blocco23

Finiture

Acciaio Inox

L’acciaio inossidabile è una lega di ferro che, grazie alla sua alta resistenza, risulta tecnicamente ma anche economicamente valido. Duraturo e affidabile, richiede una manutenzione minima e garantisce un buon aspetto estetico.
Molto utilizzato grazie anche all’elevata resistenza alla corrosione da agenti atmosferici e alle caratteristiche meccaniche di rilievo, che riducono gli spessori necessari rispetto ad altri tipi di metalli.

blocco23

Finiture

Ottone

L’ottone è una lega ossidabile formata da rame (Cu) e zinco (Zn), cui talora si aggiungono altri elementi come manganese, ferro, alluminio e stagno per migliorarne le proprietà meccaniche e la resistenza agli agenti atmosferici. Di colore giallo lucente, è un materiale duttile, malleabile e ha una buona resistenza alla corrosione.

blocco23

Finiture

Rame

Il rame è un metallo rosato o rossastro, molto resistente alla corrosione. È un metallo duttile e malleabile, più tenace del ferro. Con ogni probabilità, il rame è il metallo che l’umanità usa da più tempo.

blocco23

Finiture

Alluminio

L’alluminio è un metallo duttile color argento. Grazie alla sua notevole leggerezza, è estremamente versatile e flessibile. Resiste all’ossidazione, grazie alla formazione di un sottilissimo strato di ossido che impedisce all’ossigeno di corrodere il metallo sottostante. L’alluminio grezzo viene lavorato tramite diversi processi di produzione industriale, quali ad esempio la fusione, l’estrusione, la forgiatura o lo stampaggio.